Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

Final Six. Scudetto tra Recco e Brescia
Pubblicata il 19/05/2017
 
Final Six. Scudetto tra Recco e Brescia
Stampa Fin
Final Six. Scudetto tra Recco e Brescia
Per il sesto anno consecutivo saranno Pro Recco e AN Brescia ad affrontarsi nella finale scudetto del campionato italiano giunto alla 98esima edizione. I lombardi battono la Bpm Sport Management per 9-5 (1-3, 3-0, 2-1, 3-1 i parziali) nella seconda semifinale della final six in svolgimento al Palazzo del Nuoto di Torino. Mastini avanti dopo otto minuti; poi la rimonta dei lombardi che strappano con due mini break, tra il terzo e il quarto periodo, per il determinante 9-4.
In precedenza la Pro Recco, a caccia del dodicesimo titolo consecutivo e trentunesimo della storia, aveva dominato 20-6 (4-1, 5-3, 6-2, 5-0) la Canottieri Napoli, mandando a segno dieci giocatori di movimento con triplette di Ivovic, Echenique Saglietti, Aicardi e Figlioli. Match mai in discussione con i liguri avanti al 9-4 al cambio campo e poi incontenibili nella seconda parte.
Tra BPM Sport Management e Canottieri Napoli la finale per il terzo posto che vale l'accesso ai gironi di qualificazione di Champions League.
In svolgimento la seconda semifinale per i playout Reale Mutua Torino 81 Iren-Lazio Nuoto in diretta su Waterpolo Channel.
Le semifinali dei playout salvezza esprimono il primo verdetto: la Bogliasco Bene resta in A1 grazie a un gol in superiorità numerica di Divkovic a ventisei secondi dalla fine. Battuta 8-7 (3-2, 0-2, 3-2, 2-1) la Roma Vis Nova che attende in finale la perdente di Reale Mutua Torino'81 Iren-Lazio Nuoto al via alle 20 in diretta su Waterpolo Channel.

AN Brescia-BPM Sport Management 9-5
AN Brescia: Del Lungo, Guerrato 1, Christian Presciutti, Randelovic, Paskovic 1, Manzi, Muslim 1, Nora 2, Nicholas Presciutti 2, Bertoli, Ubovic 1, Napolitano 1, Morretti. All. Bovo.
BPM Sport Management: Lazovic, Gallo, Niccolò Gitto, Valentino, Blary, Petkovic 2, Luongo, Jelaca 1, Mirarchi 1, Bini 1, Razzi, Deserti, Viola. All. Baldineti.
Arbitri: Riccitelli e Ceccarelli.
Note: parziali 1-3, 3-0, 2-1, 3-1. Usciti per limite di falli Niccolò Gitto (S) a 6'16 e Nicholas Presciutti (B) a 7'05 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Brescia 5/12 e Sport Management 5/10. Espulso per proteste il tecnico Baldineti (S) a 6'02 del terzo tempo. Spettatori 500 circa.

CRONACA. Tutti gol con l'uomo in più nella prima frazione: Nora sblocca il risultato dopo due minuti; Jelaca a 3'20'', Bini a 4'24'' e Mirarchi sulla sirena replicano per il 3-1. Nella seconda frazione viene fuori l'AN Brescia: Muslim sfrutta ancora la superiorità numerica (2/4) e accorcia le distanze; Napolitano sigla il primo gol a uomini pari dell'incontro (3-3); mentre la controfuga di Nora vale il 4-3 per il primo vantaggio che porta all'intervallo. La doppietta di Nicholas Presciutti, che dalla distanza sorprende Lazovic a 0'48 e a 6'02 in superiorità numerica, dà il +3 al Brescia (6-3). Del Lungo mantiene la porta inviolata per quattordici minuti: Petkovic lo supera, firmando il 6-4 che conclude il terzo periodo. La Bpm manca di lucidità in attacco e il Brescia compie l'allungo decisivo: Paskovic, Ubovic e Guerrato firmano il massimo vantaggio (9-4). E' di Petkovic, a quaranta secondi dalla sirena, il 9-5 definitivo.

Pro Recco-CC Napoli 20-6
Pro Recco: Tempesti, Bruni 1, Mandic, Figlioli 3, Fondelli 1, Di Somma 1, Sukno 2, Echenique Saglietti 3, Figari 2, Bodegas 1, Aicardi 3, Ivovic 3, Volarevic. All. Vujasinovic.
CC Napoli: Rossa, Buonocore, Maccioni 1, Baviera, Giorgetti 3 (1 rig.), Borrelli, Dolce 1, Campopiano, Matteo Gitto, Velotto 1, Baraldi, Esposito, Vassallo. All. Zizza.
Arbitri: Taccini e Lo Dico.
Note: parziali 4-1, 5-3, 6-2, 5-0. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Recco 2/5 + un rigore fallito e Canottieri Napoli 3/5 + un rigore. In porta Volarevic (R) e Vassallo (N). Vassallo (N) para un rigore a Di Somma a 1'43 del quarto tempo. Spettatori 300 circa

CRONACA. Pro Recco avanti 2-0 dopo cinque minuti con Aicardi (dai cinque metri) e Figlioli (2-0). Maccioni sfrutta la prima superiorità numerica dell'incontro (2-1). Bruni, che sostituisce Di Fulvio infortunatosi in allenamento, e ancora Aicardi allungano il break per il 4-1 che chiude il quarto d'apertura. La superiorità dei liguri è evidente, con i partenopei che pagano anche le fatiche del derby nei quarti. Sukno nel giro di 23 secondi (2'04 e 2'27) punisce con due conclusioni dalla distanza Vassallo (6-1). Giorgetti bussa tre volte (a 2'45, 4'46 e 7'04) ma gli rispondono Aicardi, Echenique e Di Somma per il 9-4 al cambio campo. Aumenta il gap nella seconda parte di gara. I gol in sequenza di Echenique Saglietti, Bodegas, Ivovic e Figlioli valgono il 13-4. Figari e Fondelli (15-6) replicano a Velotto e Dolce, entrambi a segno con l'uomo in più (3/4). A risultato ampiamente acquisito, calano i ritmi nell'ultimo parziale: Volarevic mantiene la porta inviolata e i campioni d'Italia dilagano fino al conclusivo 20-6 di Ivovic, autore di una tripletta come Echenique Saglietti, Aicardi e Figlioli.

Finale quinto posto. Il Circolo Nautico Posillipo si aggiudica la finale per il quinto posto. Sconfitta 10-9 (2-3, 3-0, 1-2, 4-4) la RN Savona, che paga ancora uno split negativo con l'uomo in più (3/14), nella partita d'apertura della seconda giornata della Final Six. Tra i rossoverdi, che si qualificano all'Euro Cup, tripletta di capitan Saccoia (espulso nel finale per proteste) e doppietta di Subotic.

RN Savona-CN Posillipo 9-10
RN Savona: Antona, Colombo 1, Damonte 1, Conterno, Luca Bianco 2, Ravina 1, Grosso 1, Milakovic, Giovanni Bianco, Gounas 2, Piombo, Sadovyy 1, Missiroli. All. Angelini.
CN Posillipo: Sudomlyak, Cuccovillo 1, Rossi, Foglio, Klikovac, Mattiello 1, Renzuto Iodice 1, Subotic 2, Vlachopoulos, Marziali 1, Dervisis 1, Saccoia 3, Negri. All. Occhiello.
Arbitri: Paoletti e Severo.
Note: parziali 3-2, 0-3, 2-1, 4-4. Usciti per limite di falli Foglio (P) a 6'35 del terzo tempo, Giovanni Bianco (S) a 1'16, Luca Bianco (S) a 2'26 e Milakovic (S) a 4'23 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Savona 3/14 e Posillipo 7/14. Espulsi per proteste Saccoia (P) a 5'15 e Mattiello (P) a 7'55 del quarto tempo. Ammonito per proteste il tecnico Occhiello (P) a 5'22 del terzo tempo. In porta Negri (P). Spettatori 200 circa.

Posillipo
CN Posillipo classificato al quinto posto

savona
RN Savona classificata al sesto posto

Playout salvezza. La Bogliasco Bene resta in A1, grazie a un gol in superiorità numerica di Divkovic a ventisei secondi dalla fine. Battuta 8-7 (3-2, 0-2, 3-2, 2-1) la Roma Vis Nova che attende in finale la perdente di Reale Mutua Torino'81 Iren-Lazio Nuoto.

Roma Vis Nova-Bogliasco Bene 7-8
Roma Vis Nova: Nicosia, Innocenzi 1, Ciotti, Delas, Gianni, Bitadze 1, Jerkovic, Vittorioso 1, Vitola 1, Gobbi 1, Migliorati 1, Briganti 1, Brandoni. All. Ciocchetti.
Bogliasco Bene: Prian, Caliogna, Gavazzi, Guidi 1, Fracas 1, Vavic 2, Gambacorta 2, Monari, Puccio, Divkokic 2, Gandini, Guidaldi, Pellegrini. All. Bettini.
Arbitri: Gomez e Colombo.
Note: parziali 2-3, 2-0, 2-3, 1-2. Uscito per limite di falli Guidaldi (B) a 5'33 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Vis Nova 3/11 e Bogliasco 4/7. Ammonita per simulazione la Vis Nova a 2'35 del quarto tempo. Spettatori 400 circa.

CRONACA. Bogliasco Bene avanti dopo trentadue secondi con Vavic, che trasforma la prima superiorità numerica. Bitadze ristabilisce subito l'equilibrio. Due conclusioni dalla distanza di Gambacorta e Divkovic fissano il 3-1 per i liguri. Il 3-2 di Migliorati, con l'uomo in più, chiude il quarto iniziale. Solo Vis Nova nel secondo periodo: Vitola, ben innescato da Jerkovic, a 4'20 e Briganti a 7'16 capovolgono il punteggio per il 4-3 di metà gara. Il match prosegue a fiammate: i gol in sequenza di Guidi, Vavic e Fracas valgono il nuovo +2 (6-4) per i liguri; quelli di Vittorioso e Vitola il 6-6. Posta in palio alta e squadre più chiuse nel quarto tempo. Gambacorta firma il 7-6 a 3'17 e Gobbi, in superiorità numerica (3/10), il 7-7 a 6'56 che avvicina i tiri di rigore. Ma Divkovic a ventisei secondi dalla sirena piazza il jolly salvezza per la Bogliasco Bene che vince per 8-7.



bogliasco
La gioia della panchina della Bogliasco Bene

Riunione precampionato. Si è svolta a Torino, nell'ambito della final six scudetto, una prima riunione precampionato tra i vertici dirigenziali e tecnici della Federnuoto e delle società. Presenti tutti i club aventi diritto, il presidente Paolo Barelli, il presidente onorario Lorenzo Ravina, i vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, i consiglieri federali - nonché rappresentanti delle rispettive società - Bruno Caiazzo, Andrea Malchiodi, Giuseppe Marotta e Giuseppe Gervasio, i dirigenti Gianfranco De Ferrari e Fabrizio Leonardi, il segretario generale Antonello Panza, il presidente del GUG Roberto Petronilli, il commissario tecnico del Settebello Alessandro Campagna e il vice Amedeo Pomilio.
Approfondite molteplici tematiche relative ai calendari nazionali e internazionali, aspetti regolamentari e legati alla trasmissione delle partite del campionato attraverso Rai Sport + HD e Waterpolo Channel, che finora stima 1.675.353 visualizzazioni. Prossimamente sarà indetta una nuova riunione per pianificare nel dettaglio la stagione 2017-2018.

Giovedì 18 maggio

Prima giornata - quarti di finale final six

1 / BPM Sport Management–RN Savona 9-6 tramessa in diretta su Waterpolo Channel
2 / CN Posillipo–CC Napoli 8-9 trasmessa in diretta su Waterpolo Channel

Venerdì 19 maggio

Seconda giornata - semifinali final six e playout

Finale 5° posto trasmessa in diretta su Waterpolo Channel
RN Savona-CN Posillipo 9-10

1^ semifinale scudetto
Pro Recco-CC Napoli 20-6 trasmessa in diretta su Rai Sport + HD
2^ semifinale scudetto
AN Brescia-Sport Management 9-5 trasmessa in diretta su Rai Sport + HD
1^ semifinale salvezza
Roma Vis Nova-Bogliasco Bene 7-8 trasmessa in diretta su Waterpolo Channel
2^ semifinale salvezza
Reale Mutua Torino 81 Iren-Lazio Nuoto alle 20 in diretta su Waterpolo Channel

Sabato 20 maggio

Terza giornata - finali playout e final six

Finale 3° posto alle 13.00 in diretta su Waterpolo Channel
Canottieri Napoli-Bpm Sport Management
Finale salvezza alle 14.30 in diretta su Waterpolo Channel
Roma Vis Nova-Reale Mutua Torino 81 Iren/Lazio Nuoto
Finale scudetto alle 17 in diretta su Rai Sport + HD
Pro Recco-AN Brescia

Giudici arbitri: Mario Bianchi e Domenico De Meo
Arbitri: Filippo Gomez, Alessandro Severo, Attilio Paoletti, Leonardo Ceccarelli, Raffaele Colombo, Luca Bianco, Daniele Bianco, Cristina Taccini, Stefano Riccitelli e Giovanni Lo Dico.

Albo d'oro: dal 1911/12 al 1914 Genova; non disputato fino al 1918; 1918/19 Genova, 1919/20 RN Milano, 1920/21 e 1921/22 Andrea Doria, 1922/23 Sportiva Sturla, dal 1924/25 al 1928 Andrea Doria, 1928/29 Triestina, 1929/30 e 1930/31 Andrea Doria, 1931/32 RN Milano, 1932/33 e 1933/34 RN Florentia, 1934/35 RN Camogli, dal 1935/36 al 1938 RN Florentia, 1938/39 RN Napoli, 1939/40 RN Florentia, 1940/41 e 1941/42 Guf RN Napoli, 1945/46 RN Camogli, 1946/47 Can. Olona, 1947/48 RN Florentia, 1948/49 e 1949/50 RN Napoli, 1950/51 Can. Napoli, 1951/52 e 1952/53 RN Camogli, 1953/54 Roma, 1954/55 RN Camogli, 1955/56 Lazio, 1956/57 RN Camogli, 1957/58 Can. Napoli, 1958/59 al 1962 Pro Recco, 1962/63 Canottieri Napoli, 1963/64 al 1972 Pro Recco, 1972/73 Can. Napoli, 1973/74 Pro Recco, 1974/75 Can. Napoli, 1975/76 RN Florentia, 1976/77 Can. Napoli, 1977/78 Pro Recco, 1978/79 Can. Napoli, 1979/80 RN Florentia, 1980/81 RN Bogliasco, dal 1981/82 al 1984 Pro Recco, 1984/85 e 1985/86 Posillipo, 1986/87 Pescara, 1987/88 e 1988/89 Posillipo, 1989/90 Canottieri Napoli, 1990/91 RN Savona, 1991/92 RN Savona, dal 1992/93 al 1996 Posillipo, 1996/97 e 1997/98 Pescara, 1998/99 Roma, 1999/2000 e 2000/01 Posillipo, 2001/02 Pro Recco, 2002/03 Brescia, 2003/04 Posillipo, 2004/05 RN Savona, dal 2006 al 2016 Pro Recco.

NUMERI DELLA FINALE MASCHILE. L'ennesima sfida che da sei anni decide lo scudetto, sempre appannaggio dei liguri (2-0 nel 2012 e nel 2013, 2-1 nel 2014 e 3-0 nel 2015 nelle serie play off e 8-6 nell’ultimo atto della final six 2016 a Sori ) che cercano la dodicesima affermazione consecutiva, nonché 31esima della storia. Il Brescia non batte la Pro Recco in una finale scudetto dall'8 maggio 2003, giorno in cui la squadra lombarda si aggiudicò il primo e unico titolo con serie vinta 3-2. In stagione le squadre si sono affrontate tre volte: due vittorie per la Pro Recco in campionato per 11-9 a Genova e 12-11 dtr (6-6 nei tempo regolamentari) nella finale di coppa Italia a Brescia; un successo per i lombardi il 7-6 alla Mompiano nella penultima giornata della regular season, che ha interrotto la striscia record di 73 vittorie consecutive dei recchelini.
Letture: 245

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »