Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

A1 M. Facile per le big, Catania da FinalSix
Pubblicata il 24/11/2017
 
A1 M. Facile per le big, Catania da FinalSix
Stampa Fin
A1 M. Facile per le big, Catania da FinalSix
Dopo la pausa per la Nazionale, torna il campionato di A1 maschile con il quinto turno, primo infrasettimanale. Pareggi alla Scandone di Napoli tra CN Posillipo e Trieste per 9-9 con triplette di Petronio e Gogov e e a Siracusa tra Canottieri Ortigia e Rari Nantes Savona per 5-5 con tre gol di Milakovic nel match trasmesso in diretta da Waterpolo Channel (telecronaca di Ettore Miraglia e commento di Francesco Postiglione). I campioni d'Italia della Pro Recco passano facilmente al Foro Italico di Roma contro la Lazio per 12-1 con triplette di Alesiani e Filipovic; la neopromossa Seleco Catania batte 13-10 la Reale Mutua Torino 81 Iren alla "Francesco Scuderi" con quattro gol di Torrisi e tre di D'Souza e Gaffuri. Tre punti pesanti anche per la Canottieri Napoli, che supera in casa il Bogliasco Bene 11-6 con tripletta di Campopiano; goleada del Banco BPM Sport Management a Santa Maria Capua Vetere con l'Acquachiara per 18-4 con otto giocatori di movimento a segno, quattro gol di Luongo e Di Somma e tre di Fondelli e Mirarchi. Chiude il programma il successo per 10-4 del Brescia con la matricola Florentia. Si torna in vasca il 25 novembre col sesto turno (vai alle designazioni)

A1 maschile. Agevole vittoria esterna per la Pro Recco che supera 12-1 la Lazio Nuoto, con le triplette di Filipovic e Alesiani. Match già chiuso nella prima parte con i campioni d’Italia che si portano sul 7-0, blindando la porta di Volarevic per 15 minuti. Successo in scioltezza anche per l'AN Brescia che si impone 10-4 sulla RN Florentina. Tra i lombardi, che difendono nove azioni in inferiorità numerica su dieci, tripletta di Manzi e Del Lungo imbattuto fino al diciassettesimo minuto.
Le quaterne di Edoardo Di Somma e Luongo, otto giocatori di movimento a segno (sui nove a referto) e il cento per cento delle azioni in superiorità numerica trasformate (5/5) per la Banco Bpm Sport Management che passa 18-4 in casa dell’Acquachiara sempre ultima a zero punti.
Terzo posto a quota dieci punti per le due formazioni insieme al Circolo Canottieri Napoli che batte in casa la Bogliasco Bene. Liguri avanti 5-4 dopo tre minuti del terzo tempo. In seguito i giallorossi ribaltano il risultato con due mini break: il primo con la doppietta di Velotto e il gol di Lapenna vale il 7-5; il secondo con le due reti di Campopiano, quelle di Giorgetti e Confuorto il definitivo 11-6.
Aspirazioni da final six per la Seleco Nuoto Catania che supera 13-10 la Reale Mutua Torino 81 Iren. Padroni di casa dominanti in avvio: Danilovic, Divkovic e Kacar firmano il 3-0, Privitera e Giorgio Torrisi il 5-1 dopo cinque minuti di gioco. E' questo il break decisivo con i piemontesi sempre a rincorrere: Gaffuri e Vuksanovic dimezzano il gap; ma gli etnei strappano nuovamente con i gol in sequenza di Danilovic, Kacar e lo scatenato Giorgio Torrisi che valgono l'8-3. A metà gara Catania conduce 8-5. Poi è un costante botta e risposta fino a quello tra Giorgio Torrisi (che fa la manita) e Gaffuri che fissano il risultato.
Pareggio spettacolare tra CN Posillipo e Pallanuoto Trieste. Dopo un sostanziale equilibrio, i padroni di casa allungano con Saccoia, Mattiello e Russo (6-3). Il serbo Gogov tiene a galla Trieste con il 6-4 in chiusura di secondo tempo e il 6-5 in extraman in apertura di terzo tempo. Il match prosegue a a strappi col capocannoniere Petronio (tripletta e mvp) che riacciuffa sul -1 i rossoverdi con 8 minuti da giocare. E' il miglior momento per gli ospiti che, con una doppietta dell'altro serbo Vico passano addirittura in vantaggio a metà quarto tempo (9-8). Nella fiera degli errori in extraman di fine gara non partecipa Rossi, che insacca dai due metri l'uomo in più, decretando il giusto e definitivo pareggio 9-9.

La diretta di Waterpolo Channel. Finisce in parità, 5-5, tra Ortigia Siracusa e Rari Nantes Savona. Ritmi bassi, soprattutto all’inizio. Il primo gol arriva dopo 3’26” su tiro di rigore realizzato dal mancino di Novi Sad Vapenski, ex Eger, approdato quest’anno alla corte di Stefano Piccardo (rigore che si è procurato Napolitano). Ma il primo tempo si conclude con il vantaggio degli ospiti trascinati dall’attaccante croato Milakovic, che segna tre gol in tre minuti e mezzo. Black out dell’Ortigia che non segna per oltre 17 minuti; Savona allunga fino al + 3 che realizza il brasiliano De Freitas Guimaraes al minuto 3’37” del terzo tempo (sarà anche l’ultimo gol dei liguri). La squadra di Piccardo passa al pressing che porta grandi benefici nel recupero dei palloni: bum-bum Jelaca in finale di terzo periodo e la partita si riapre (4-5).
Ortigia spinge in avanti, Savona prova a sorprenderla in ripartenza. Alla nona ed ultima superiorità numerica a favore i bianco verdi completano la rimonta: la palla arriva a Napolitano che dalla sinistra batte il portiere serbo Soro. Nell'utlimo minuto Steardo ha l’occasione per riportare avanti Savona ma è bravo Patricelli a respingere; poi il time-out a 9” secondi dalla sirena è l’ultima occasione degli ospiti ma il pressing di Siracusa tiene gli ospiti lontani dalla linea di tiro.

PROGRAMMA E RISULTATI QUINTA GIORNATA

CN Posillipo-Pallanuoto Trieste 9-9
Seleco Catania-Reale Mutua Torino 81 Iren 13-10
SS Lazio-Pro Recco 1-12
CC Ortigia-RN Savona 5-5 trasmessa in diretta streaming su Waterpolo Channel
Canottieri Napoli-Bogliasco Bene 11-6
Carpisa Yamamay Acquachiara-Banco Bpm Sport Management 4-18
AN Brescia-RN Forentia 10-4
Letture: 61

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »