Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

Straordinario Settebello Campione del Mondo batte la Spagna in finale 10-
Pubblicata il 27/07/2019
 

di Fabrizio Napoli di WPDWorld.com

“È stata la partita perfetta, in una giornata perfetta, la finale di un Mondiale”. Così Sandro Campagna descrive il 10-5 alla Spagna, risultato con cui il Settebello è tornato sul tetto del mondo 8 anni dopo Shanghai 2011. Campagna guidava anche quell’Italia, che con quella di oggi ha in comune lo straordinario spirito di gruppo. Un gruppo che oggi, in finale, ha dato il massimo per raggiungere l’obiettivo. “Oggi sono venuti fuori il nostro gioco, la nostra personalità e il nostro orgoglio – il commento del c.t. sul sito della Federnuoto -. I ragazzi sono stati perfetti, eccezionali. Siamo cresciuti alla distanza in questo campionato del mondo: all’inizio non stavamo benissimo. Nella sofferenza siamo venuti fuori alla grande”.

Dopo l’oro di Gwangju, il Settebello può guardare con maggiore fiducia all’appuntamento olimpico di Tokyo 2020. “Il prossimo anno ci sarà ancora più tensione, un Olimpiade è sempre differente: questo è stato un test. Voglio ringraziare anche tutto il mio staff, determinante sempre”. Staff che Campagna ha costruito negli anni, insieme al fidato Amedeo Pomilio, assistant coach oggi anche lui campione del mondo in panchina. Campagna s’è scelto i collaboratori migliori, non ha avuto paura di delegare pur conservando sempre la visione d’insieme del suo lavoro di c.t., sempre per il bene del Settebello, dimostrando di essere un manager unico, oltre che un allenatore tra i migliori al mondo. E anche a quei collaboratori si deve l’oro azzurro di oggi: il team leader Giuseppe Marotta, il preparatore dei portieri Goran Volarevic, il team manager Alessandro Duspiva, il preparatore atletico Alessandro Amato, il medico Giovanni Melchiorri, il fisioterapista Luca Mamprin, la psicologa Bruna Rossi, il videoanalista Francesco Scannicchio. Brava la Federazione ad appoggiare Campagna, a seguirlo e a soddisfare le sue richieste. Logico, dunque, il grazie del c.t. alla Fin. “Un ringraziamento particolare va al presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli che sa alla perfezione come gestire i settori agonistici”. Perché l’oro mondiale non è solo la vittoria di una squadra, ma quella di un intero movimento.

Barelli che risponde ai complimenti, ribadendo i meriti dei Campagna e anche quelli di tutta la pallanuoto italiana: “La squadra è stata allenata e preparata alla perfezione. Sono arrivati alla partita di oggi in condizioni perfette ed hanno dominato la Spagna che era data per favorita dai pronostici. Complimenti a loro e a tutte le società che seguono tutto l’anno questi meravigliosi ragazzi. Questo successo dimostra, ancora una volta, che il sistema federale funziona. I nostri tecnici sono i migliori al mondo, sono i più richiesti e i più esperti: di questo siamo orgogliosi. Dobbiamo andare avanti così, consapevoli che è sempre più difficile”. Al termine del match Italia-Spagna il presidente della Federazione Italiana Nuoto ha ricevuto la telefonata del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti che si è congratulato per la vittoria del Settebello.
Letture: 275

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »